Una storia davvero lunga che dura tre secoli: è il 1894 e Paolo Marzari, fotografo per hobby e padre della cartolina italiana, avvia a Schio (VI) una piccola azienda a conduzione familiare che chiama con il suo nome.
Alla “Marzari” si producono cartoline e l’attività, ben impostata e curata con passione professionale dallo stesso fondatore, prosegue con regolarità in costante e rapida evoluzione fino al 1955: anno in cui una più evoluta industrializzazione porta all’ampliamento dello stabilimento e consente di aggiungere la produzione di biglietti da visita, partecipazioni, opuscoli turistici, calendari e veri e propri libri fotografici.
Nel 1975 le notevoli dimensioni raggiunte (120 milioni di cartoline e 1,5 milioni di libri turistici!) impongono nuove scelte organizzative e la nascita di due reti commerciali: Compagnia Fotocelere e Kina Italia. Nel 1978 viene aperto un ufficio di rappresentanza a New York. Diventa inoltre sempre più marcata l’attività di editoria turistica sia a livello Italia che estero.
La marcia continua negli anni ‘90 che si caratterizzano per accordi europei e partecipazioni in società operanti in Italia, Austria, Germania e Francia. Nel 1994 si festeggia il centesimo compleanno e Kina Italia incorpora l’industria grafica Marzari.
Il 2003 vede l’entrata in campo di Eurografica Spa (www.eurografica.it) che acquisisce azienda e il marchio Kina Italia per sostenerne la crescita e lo sviluppo anche con l’inserimento di nuove merceologie (carta regalo, biglietti augurali e shopping bag) che vedono la luce nel 2004 e che vanno ad integrare la tradizionale proposta turistica sempre sui più alti livelli di qualità e servizio.

E la storia continua...